ACCIAIO ZINCATO

La zincatura è una delle tecniche più efficaci per proteggere l’acciaio dalla corrosione. Il rivestimento di zinco esplica nei confronti dell’acciaio una doppia funzione: forma una barriera che lo isola dagli agenti atmosferici e lo protegge per azione elettrochimica.

La zincatura viene effettuata in acciaieria per via elettrolitica oppure a caldo.

La zincatura elettrolitica si ottiene immergendo le lamiere, preventivamente decapate, in bagni contenenti soluzioni di sali di zinco percorsi da corrente elettrica: per elettrolisi avviene la deposizione dello zinco sulle lamiere. Il trattamento si esegue a freddo e ciò consente di rivestire lamiere anche molto sottili senza deformarle, oppure lamiere con fori di piccolo diametro senza otturarli.

La zincatura a caldo si effettua immergendo le lamiere in vasche contenenti zinco fuso (simbolo Z) oppure zinco-ferro (simbolo ZF). Tale rivestimento offre, rispetto alla zincatura elettrolitica, il duplice vantaggio di essere meccanicamente molto resistente e di avere un rilevante spessore, affinchè la sua resistenza all’ossidazione in ambiente esterno risulti elevata.

Le lamiere forate prodotte a partire da questi laminati, zincati prima della perforazione, sono prive del rivestimento lungo le pareti dei fori e lungo i lati esterni cesoiati. In queste zone non protette la corrosione risulta tuttavia parzialmente inibita per azione elettrochimica. Inoltre durante la perforazione lo zinco viene in parte trascinato dai punzoni nella loro corsa di discesa e aderisce parzialmente alle pareti dei fori contribuendo ad aumentare la resistenza alla corrosione.

Nella produzione di lamiere forate viene correntemente utilizzata la qualità DX51D+Z, idonea alla piegatura e profilatura; le altre qualità, da stampaggio, si utilizzano su richiesta.

Le lamiere forate zincate sono utilizzate per innumerevoli applicazioni, sia civili che industriali. Tra le più tipiche ricordiamo le passerelle, i camminamenti, i gradini e le protezioni antinfortunistiche. Di particolare interesse è l’Aderstop® di Schiavetti che, nella versione zincata a caldo, è utilizzato per la costruzione di gradini e passerelle antiscivolo nel settore cantieristico ed industriale, grazie al suo particolare disegno antisdrucciolo, drenante, antitacco e antipanico.

Altre applicazioni sono: protezione di macchinari (carter di protezione), separazioni e setacci industriali, isolamento acustico (barriere fonoassorbenti), condizionamento d’aria, bocchette d’aria, griglie, filtri industriali, interno degli essiccatoi, cestelli, recinzioni, copricaloriferi, protezioni per camini e stufe.

 

insonorizzazione

fori oblunghi  

Altri Articoli

Lascia un commento

Call Now Button